GOVERNO DRAGHI, COMPLICI E COLPEVOLI DELLA PORCATA ANTIMERIDIONALE

 GOVERNO DRAGHI, COMPLICI E COLPEVOLI DELLA PORCATA ANTIMERIDIONALE

 GOVERNO DRAGHI, COMPLICI E COLPEVOLI DELLA PORCATA ANTIMERIDIONALE

di Raffaele Vescera*

Il grimaldello dello scasso con furto al Sud è stato Matteo Renzi che, dopo aver aperto la porta della cella del detenuto Verdini, ha brigato per aprire la porta a questo impresentabile governo dei peggiori, compattando il Partito Unico del Nord in una rinnovata azione antimeridionale.

Complice Salvini che seguendo Renzi nella visita al suocero Verdini, gli ha dato manforte in prospettiva di tornare al governo per fottere al Sud i soldi del recovery fund, tanto da piazzare il suo vice Giorgetti al ministero dello sviluppo economico.

Complice la Meloni che ha tramato per la caduta di Conte, con lo sciagurato progetto di andare alle elezioni in piena pandemia. Che gliene fotte di fare altre migliaia di morti, l’importante è vincere per la signora delle contumelie.

Complice il Pd che, pur fingendo di difendere il governo Conte, si è subito inciuciato con Renzi, Berlusca e Salvini, dandogli addirittura parità di rappresentanza nei ministeri. Dopotutto è pari a loro nella volontà di fottere il Sud.

Complice Grillo che, dopo il famoso slogan “Tra me e Berlusconi resterà uno solo”, infine ha diviso a metà il bottino con Mister B. e, di nuovo, con la razzista Lega (nord). L’assassino torna sempre sul luogo del delitto.

Complice Di Maio che dopo aver detto “mai con Berlusconi”, ci va al governo insieme pur di conservare la poltrona di ministrello degli esteri. Lui che non conosce l’Abc del pianeta e della sua storia e nega l’esistenza della Questione meridionale, una questione grande come una montagna.

Complice Draghi che, alla pari di tutti i partiti coinvolti e non nel suo governo, in questi giorni non ha mai pronunciato la parola Sud, per farci dimenticare che i 209 miliardi del recovery fund sono stati dati dall’Europa all’Italia con l’indicazione di colmare il divario economico del Mezzogiorno, solo fattore decisivo per la ripartenza dell’economia italiana.

Complici e colpevoli tutti coloro che appoggeranno, in Parlamento e altrove, questa grande ammucchiata antimeridionale, composta da soli 5 ministri nati al Sud (e neppure di sentimenti meridionalisti) contro 20 ministri del Nord. Saranno bollati in eterno come nemici della giustizia e dell’equità territoriale.

Da parte nostra non faremo un passo indietro per difendere i diritti negati al Sud e non daremo tregua ai suoi nemici. Siamo pronti a lanciare “l’operazione San Giorgio” vincitore dei draghi, come anticipato dal nostro presidente Pino Aprile.

Si formi subito un gruppo di parlamentari meridionalisti per opporsi a questo infelice governo, a partire dagli eletti al Sud del M5S insieme ad altri. Avranno tutto il nostro appoggio e, dopo questo ennesimo tradimento delle promesse dei loro partiti, potranno raccogliere montagne di consensi soprattutto al Sud. Quel Sud perbene, ora disilluso, che ha dato il 50% dei suoi voti a un movimento di stelle, inevitabilmente destinato a scomparire, che propagandava giustizia e onestà, per poi andare al governo con i campioni dell’ingiustizia e della disonestà.

*direttivo nazionale M24A-ET

 GOVERNO DRAGHI, COMPLICI E COLPEVOLI DELLA PORCATA ANTIMERIDIONALE

 

 

 

 

Raffaele Vescera

Raffaele Vescera

Related Articles

Leave a Reply

Close
Close

Please enter your username or email address. You will receive a link to create a new password via email.

Close

Close